L’animalier di Roberto Cavalli pe 2018

Share Button

L’animalier è al centro della scena, protagonista indiscutibile e indiscusso delle collezioni di Roberto Cavalli praticamente da sempre e presente anche nella collezione primavera estate 2018. Si ritrova dunque immancabilmente anche negli scatti che raccontano la nuova linea.

Con l’arrivo di Paul Surridge alla direzione creativa della maison la casa di moda italiana ha subito intrapreso un nuovo corso ma di sicuro al dna fondamentale di Cavalli non si rinuncia. Si rinnova, però, come si vede dalle stampe animalie prevalenti.

Il consueto leopardo si tralascia, il mix and match sparisce così come l’eccesso decorativo. Si opta per linee più sobrie ma non meno appariscenti nelle scelte delle stampe che riprendono per l’appunto l’animalier ma in chiave diverse.

Prevalgono le righe di zebre e tigri e le tonalità sono calde o optical, in bianco e nero. Gli accessori si semplificano. Cinture e borse hanno linee essenziali mentre i volumi dei capi si accentuano in una ricerca a metà via tra la semplicità e l’originalità.

Con gli scatti di Zoe Ghertner realizzati nella Simy Valley in California si vuole sottolineare quanto le tonalità calde, un’aria un po’ selvaggia e la presenza dell’animalier rimangano centrali, ma lo stile che emerge è più sofisticato e al tempo stesso spontaneo e pieno di energia.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply