La nuova estetica di Chloé

Share Button

La natura si rinnova e proprio in questo momento dell’anno ci racconta una storia di continua rigenerazione e rinascita. Fornisce anche l’ispirazione alla nuova visione creativa di Chloè che rinnova la sua estetica nel passaggio di testimone a Gabriela Hearst, che firma la sua collezione di debutto per la maison.

L’idea è quella di costruire una nuova narrativa visuale che si basa sulle connessioni tra il mondo naturale e il mondo come lo immaginiamo (e costruiamo) noi nell’intento di recuperare un legame più autentico in cui le due visioni possano avvicinarsi più che mai.

Con la direzione artistica di Peter Miles e le immagini di Zoë Ghertner prende vita una serie fotografica che mette insieme spunti provenienti dal mondo naturale a creare una sorta di mosaico che a tratti appare quasi astratto, almeno quando le foto sono macro.

Ci sono le lamelle dei funghi viste da vicino, piante selvatiche, lava ribollente, alveari super geometrici, un volto di donna. Ogni immagine può avere più interpretazioni ma messe insieme danno una sola visione, quella più radicata e radicale di Chloè.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply