PFW ai 2022-23: Dior

Share Button

Il primo look apparso in passerella per Dior ai 2022-23 era pieno di cavi verde fluo che nel buio si illuminano. Subito si stabilisce il tono della collezione che sposa la sartoria tipica di casa Dior alla tecnologia contemporanea. Come se la maison avesse cablato gli abiti.

A certi capi si sovrappongono cinture più simili a bustier che paiono armature, o forse siamo noi che, nel turbine di questi giorni di guerra in Ucraina, siamo portati a vedere un bisogno di protezione che la moda in qualche modo sta interpretando.

Sappiamo bene che la collezione che vediamo oggi è stata concepita mesi fa eppure ci pare che, come di consueto, la moda come espressione artistica sia in grado di trasmettere lo spirito del tempo. E poi c’è quello che di questi tempi è preponderante, appunto la tecnologia.

Lo stile classico di Dior, dal New Look alla Bar Jacket, si sposa a spunti contemporanei. Anzi, iper contemporanei. Certi abiti li vedremmo anche bene tra le scene del film Dune. Per questa insolita ma efficace unione la maison si affida a tessuti classici come a materiali hi-tech, non solo provenienti dall’ambito sportivo ma addirittura dal mondo industriale.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply