Giorgio Armani ai 2018-19

Share Button

Negli anni Ottanta, tra le donne in carriera, Giorgio Armani era considerato il guru indiscusso, tutte avevano almeno un completo dello stilista, quasi una divisa oltre che una scelta di stile e un simbolo del potere acquisito.

Molti anni dopo, le donne stanno ancora lottando per ottenere una parità che in alcuni ambiti è solo apparente e in altri del tutto assente. Molte passerelle tornano a ispirarsi al concetto di power-woman di quel decennio ma rimane la domanda che aleggia nell’aria sul perché ciò che non ha funzionato allora dovrebbe funzionare ora.

E Giorgio Armani, colui che inventò il completo formale femminile, cosa fa? Per la linea ai 2018-19 recupera il grigio, lo accosta al rosa, ammorbidisce i toni, ripropone i suoi grandi classici ma li aggiorna come solo un grande designer, interprete dei tempi eppure fedele ad un’estetica precisa, saprebbe fare.

Il passato è stato assimilato, digerito e metabolizzato e non ha senso tornarvi tout-court mentre è significativo imparare la lezione che ci ha trasmesso, servirsene come punto di partenza per una nuova esplorazione di senso. È quello che fa sempre Armani.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply