HM ha un piano, diventare più inclusivo

Share Button

HM vuole diventare un brand ancora più inclusivo e investe nuove risorse nella ricerca comunicativa per fare in modo che le sue ad campaign siano sempre più rappresentative della molteplicità del mondo.

Dopo la campagna Holiday che mostra ragazze e donne di ogni età e di ogni fisico, annuncia di volersi impegnare ancora di più. E così chiede a Ezinne Kwubiri di assumere il ruolo direttivo della divisione “inclusion & diversity” per il Nord America.

La nuova manager del settore ha il compito di mettere a punto una nuova strategia per la compagnia di abbigliamento che vuole diversificare l’offerta e creare maggior inclusività. E dice:

“Voglio sfidare la mentalità dell’azienda su tutta la linea, dal modo in cui si creano le promozioni al processo di assunzione, fino all’interazione con dipendenti e clienti. Stiamo esaminando in particolare razza, genere, età, orientamento sessuale, disabilità e altro ancora.”

Lo scopo, al momento incentrato sugli Stati Uniti, è quello di sensibilizzare e cambiare lo status quo in modo che la moda diventi sempre più attenta al mondo reale e non astragga un modello di bellezza univoco e poco rispondente alla multiforme realtà sociale. Un bel messaggio. Vedremo in che modo verrà trasmesso.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply