Mulberry dice stop alle pelli esotiche

Share Button

Si ingrossano le fila delle maison e dei brand che prendono decisioni drastiche riguardo all’uso di pellicce, pelli esotiche, processi di produzione ad alto impatto ambientale. La moda ha intrapreso una direzione sempre più sostenibile e cruelty free nel rispetto dell’ambiente e degli animali.

Lo fa anche Mulberry, ultima in ordine di tempo che ha già annunciato l’addio alle pellicce e a breve smetterà anche di servirsi di pelli esotiche per le sue borse. Basta a serpente, struzzo, coccodrillo, lucertola.

No, alle borse di pelle di Mulberry non si dovrà rinunciare del tutto, non si tratta di una conversione totale alla produzione vegan com’è ad esempio – e da sempre – quella di Stella McCartney. Ma è pur sempre un passo nella direzione giusta: una produzione (un pochino) più etica.

Rosie Wollacott, responsabile della sostenibilità per Mulberry, ha spiegato che “abbiamo dedicato molto tempo a determinare e quindi a rivedere continuamente i nostri parametri e obiettivi di sostenibilità. In una fase iniziale di questo processo abbiamo deciso di non utilizzare le pelli esotiche nelle nostre collezioni.”

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply