MFW pe 2022: Prada

Share Button

Che sorpresa una doppia sfilata: una a Milano e l’altra a Shanghai. È stata la scelta di Prada per presentare la linea primavera estate 2022. Dopo un periodo di assenza totale di passerelle, tornare allestendone due è proprio una mossa da Prada. Che sa sempre stupire.

Le due sfilate, identiche, sono andate in scena in contemporanea, con grandi schermi a mostrare gli stessi capi indossati da altre modelle su un altro catwalk a migliaia di chilometri di distanza. E a unire mondi lontanissimi, per (quasi due) anni rimasti distanti, anzi irraggiungibili.

Raf Simons, che ha collaborato con Miuccia Prada, ha spiegato di non aver voluto puntare sul concetto del mondo sempre più piccolo – anche perché la pandemia al contrario lo ha reso di colpo più vasto e distante – ma dimostrare nuove possibilità di creare una comunità di persone che a prescindere dal luogo condividano un’idea, valori, convinzioni.

La nuova generazione crede nella body positivity, nell’unione, nell’incontro e nel confronto e dunque è questo che abbiamo visto in passerella. Come concetto generale ma anche su ogni singolo capo presentato.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply